Home » Tribunal International des Évictions » Tribunale Internazionale degli Sfratti - Sessione sul Turismo - 28-30 settembre 2017

Mostra/Nascondi il menu

Tribunale Internazionale degli Sfratti - Sessione sul Turismo - 28-30 settembre 2017

28-30 settembre 2017

Venezia, Italia

Sala S. Leonardo, Cannaregio 1584

Nell' Anno Internazionale del Turismo per lo Sviluppo Sostenibile e all' apertura delle Giornate Mondiali Sfratti Zero, questa volta
saranno giudicati i responsabili degli sfratti, non gli abitanti
vittime della speculazione turistica in tutti i continenti:

Sul banco degli imputati chi sfratta per trasformare le città e i territori in musei e parchi e i loro abitanti in comparse.

La Giuria del Tribunale, costituita da attivisti ed esperti provenienti da tutto il mondo, analizzerà i casi e redigerà il
verdetto e le raccomandazioni.

La Giuria Popolare, costituita dalle organizzazioni sociali che lottano per la difesa degli abitanti di Venezia, contribuirà al
dibattito e alle decisioni.

PARTECIPATE: QUESTO TRIBUNALE E' DALLA VOSTRA PARTE!

 

Programma del Tribunale Internazionale degli Sfratti

Il programma include la 6ª Sessione del Tribunale, incontri e scambi nei quartieri popolari, attività culturali, dibattiti.

Giovedì 28/09/17

Imbarcadero ACTV Santa Marta - Dorsoduro

14.00 - 17.00 :  "Venezia che resiste". Visita a luoghi veneziani di resistenza civile, aree salvate dal deterioramento e dall'abbandono, progetti virtuosi di residenza.

Centro Sociale Morion, Salizada S. Francesco della Vigna, Sestriere Castello, Venezia - Italia

18.00-22.00 : Proiezione di video sulle lotte per il diritto alla casa a Venezia / cena con pizza a km0 e musica.

Venerdì 29/09/17

Sala S. Leonardo,  San Leonardo, Cannaregio 1584,   Venezia - Italia

9.00-13.00 : Sessione pubblica

Pausa pranzo

14.30-18.00 : Sessione pubblica

19.30 : Proiezione di video sulle lotte per il diritto alla casa in vari paesi del mondo

21.00 : "Trasformazioni urbane a Venezia attraverso le mappe dell'abbandono e del commercio". Laura Fregolent, prof. di Tecnica e pianificazione urbanistica - Università IUAV di Venezia,  Alessandra Longo e Dalila Quartucci, Laboratorio di Analisi urbana e territoriale del Corso di laurea in Urbanistica e pianificazione del territorio.

Sabato 30/09/17

Sala S. Leonardo,  San Leonardo, Cannaregio 1584,   Venezia - Italia

9.00-12.00 : Sessione aperta al dibattito con la Giuria Popolare

12.15 : Inaugurazione del Monumento / Installazione / Murales Sfratti Zero

12.30 : Lettura pubblica delle Raccomandazioni preliminari

Pausa Pranzo

14.30-18.00 : Dibattito tra autorità locali, organizzazioni sociali ed esperti : “La resistenza degli abitanti al centro: trasformare il turismo con i Patti Sociali Alternativi fondati sui diritti umani, la sostenibilità e la responsabilità verso le generazioni future.”

Traduzione: Inglese, Spagnolo, Italiano  (portate i vostri smartphone!)

Gli Organizzatori

La Sessione 2017 del Tribunale è un seguito del Foro Sociale Popolare Resistenza ad Habitat III (Quito, 2016), ed è organizzato nel quadro delle Giornate Mondiali Sfratti Zero da IAI assieme le organizzazioni sociali impegnate a Venezia nelle lotte per il diritto alla casa e contro lo spopolamento della città:

International Alliance of Inhabitants

Unione Inquilini
Assemblea Sociale per la Casa Mestre-Marghera-Venezia
Venessia.com
Garanzia Civica
Generazione ‘90
Eddyburg
No Grandi Navi
Gruppo 25 Aprile
con la collaborazione di Tourism Watch

Appoggio

La Sessione si svolge grazie alla condivisione del capitale sociale, il volontariato dei membri delle organizzazioni e la cooperazione di altri volontari come gli interpreti.

Conta sull'appoggio di:

Bread for the World Protestant Development Service
MISEREOR German Catholic Bishops’ Organisation for Development Cooperation
Municipalità di Venezia Murano e Burano

INFO: www.habitants.org  - ITE2017@habitants.org

Flyer ITE 2017 (IT).pdf [3,53 MB]

Place à laquelle s'applique cet article

Commentaires

%login_link_starAuthentifiez vous ou créez un nouveau compte utilisateur pour commenter.